carro bagagliaio riscaldatore

Carro bagagliaio riscaldatore VDrz 809.251 FS (Breda, 1942)

(ex Vrz 917)

I primi carri riscaldatori a vapore FS furono introdotti nel 1907 per sussidiare le locomotive a vapore nella produzione di vapore per il riscaldamento del treno, e poi usati da soli dopo l’eliminazione di tali locomotive. La caldaia, alimentata originariamente a carbone  e successivamnete a gasolio, genera il vapore che, attraverso condotte collegate con giunti posti sulle testate di ogni carrozza, alimenta le “scaldiglie” di ogni scompartimento.

L’entrata in servizio negli anni ’50 delle carrozze a riscaldamento elettrico ne ha causato il progressivo accantonamento.

Il carro riscaldatore VDrz 809.251 del Museo è stato costruito nel 1942 dalla Breda di Milano. La trasformazione della caldaia con alimentazione a gasolio è avvenuta alle Officine FS di Rimini nel 1966. All’interno vi sono i serbatoi per 8300 litri d’acqua e 1250 litri di gasolio.

Oltre al comparto caldaia è dotato di un vano bagagli, un WC e un locale per il personale.

Nel 2011 è stato restaurato e riportato nella colorazione della cassa in castano con tetto alluminio.

carro bagagliaio VDrz 809
Menu